SAFETY EXPO 2017

Grande successo per l'edizione milanese del Forum di Sicurezza sul Lavoro

10/10/2015
Siamo in attesa di una vera semplificazione degli obblighi di sicurezza? È questa la domanda emersa ieri, 8 luglio 2015, durante il Forum di Sicurezza sul Lavoro 2015 che, giunto alla sua quarta edizione, ha scelto una location milanese per confrontarsi sulle novità del prossimo Decreto sulla "Semplificazione e Razionalizzazione" in materia di sicurezza, previsto dal Jobs Act e ancora in attesa della pubblicazione in Gazzetta.

Se ne è parlato all'AtaHotel di Milano alla presenza dell'Ing. Giuseppe Piegari, (Presidente Commissione per gli Interpelli presso il Ministero del Lavoro) che ha evidenziato punti forti e criticità del testo del Decreto (che uscirà probabilmente prima della pausa estiva) ed ha anticipato i tempi di pubblicazione di altri importanti provvedimenti, su tutti il rinnovo dell'Accordo in materia di formazione per RSPP (la cui emanazione dovrebbe avvenire in autunno).
Presenti anche l'Ing. Ester Rotoli, (Direttore Centrale Prevenzione dell'Inail) che ha commentato le novità del Decreto per le Semplificazioni e ha riportato le tendenze relative all'andamento infortunistico e il Prof. Francesco Bacchini, (Prof. di Diritto del Lavoro presso la Facoltà di Economia dell'Università Milano-Bicocca) che ha analizzato la reale portata innovatrice di tutti i prossimi Decreti delegati dal Jobs Act.
Non è mancato anche il punto di vista del mondo imprenditoriale: l'Avv. Pierpaolo Masciocchi (Direttore Area Ambiente Innovazione e Utilities di Confcommercio in una disamina lucida e puntuale del testo delle Semplificazioni facendo emergere addirittura possibili oneri aggiuntivi a carico delle imprese, che potrebbero derivare proprio dal Decreto delegato in arrivo.
Il Dott. Simone Cencetti (Head of Environment, Health and Safety Manufacturing EMEA and Global Coordination di Fiat Chrysler Automobiles Italy S.p.A.) ha ragionato, invece, su quali reali semplificazioni occorrerebbero per razionalizzare in modo profondo la vita delle imprese, anche con riferimento alle esperienze di altri Paesi. A coordinare i lavori l'Avvocato Lorenzo Fantini, esperto in politiche della prevenzione.

A seguire i lavori oltre 500 persone che hanno riempito la plenaria e non solo: previsto un vasto spazio espositivo dove numerose aziende sponsor hanno partecipato attivamente e rinnovato la fiducia nel Forum di Sicurezza sul Lavoro, presentando prodotti e soluzioni per la sicurezza dei lavoratori. Diversi workshop tecnici curati dalle stesse aziende, hanno poi animato e tenuto viva l'attenzione dei partecipanti sulle ultime novità di mercato.

Le sessioni di approfondimento si sono prolungate nel pomeriggio: prima l'intervento di Assosistema con un focus specifico sulla classificazione ed etichettatura di sostanze e miscele pericolose realizzato con il contributo di alcuni rappresenti di aziende produttrici di DPI, in particolare ad animare i lavori, Ivan Montanari (Cartelli Segnalatori) e l'Ing. Gian Claudio Melchiori (Sales Manager Ansell Healthcare), coordinati dal Segretario Generale Assosistema, Dott.ssa Patrizia Ferri.

In chiusura di giornata un interessante esperimento: il Forum di Sicurezza sul Lavoro ha portato sul palco un Magistrato, un Avvocato ed un Organo di vigilanza che hanno ricostruito un caso giudiziario realmente avvenuto e oggetto di una recente sentenza n.18444 del maggio 2015 della Cassazione, sulla responsabilità del datore di lavoro e dell'RSPP di un'azienda accusata di violazioni della normativa di sicurezza, per l'infortunio mortale di un lavoratore vittima di una macchina da lavoro manomessa.
La ricostruzione del caso, svolta durante la sessione coordinata da Silvia Vescuso, direttore dell'Istituto Informa ha coinvolto il Dott. Walter Saresella, Presidente Sezione XI Civile Tribunale Milano nelle vesti del Magistrato, l'Avv. Lorenzo Fantini, tornato sul palco nel ruolo dell'Avvocato difensore, ed il Dott. Marco Morone dello SPSAL ASL Milano come rappresentante dell'Organo inquirente che ha svolto le indagini sul caso.
Molti gli interventi da parte del pubblico presente in sala sulle responsabilità dei soggetti coinvolti, in particolare sulla figura dell'RSPP, accusato, nel caso di specie, di non aver inserito nel programma formativo una formazione specifica a seguito dell'introduzione dell'attrezzatura.

Il Forum di Sicurezza 2015, nella sua nuova edizione milanese conferma la volontà di porsi come momento di incontro fra operatori ed esperti del settore, ma anche come occasione di scambio fra professionisti e spazio privilegiato in grado di mettere in comunicazione le aziende produttrici di DPI e servizi e coloro che li utilizzano quotidianamente.

Gli atti del Forum di Sicurezza sul Lavoro saranno pubblicati integralmente sui prossimi numeri della Rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro.